giovedì 21 aprile 2011

HAPPY EASTER

Nonostante all'inizio di ogni nuovo anno si sappia quando cade Pasqua,

questa festività mi prende sempre di sopravvento,

arriva di continuo senza che io sia pronta.



Nella mia testa era già pronto un biglietto pop-up per i festeggiamenti,

ma sono riuscita a preparare per tempo solo un PULCINO-prototipo,

che però se n'è volato via subito!


Per fortuna però Antonella ha realizzato dei nuovi prodotti...

adoro LA SALAMANDRA,

e tutte le sue cosine in carta fatta a mano,

che mi salvano in corner.



ecco quindi l'ornamento del mio pensiero pasquale:











ok....fa più sposa o cresima..... ma ste rose artigianali, in carta fatta a mano, mi piacevano un sacco!


Per chi fosse interessato,


si trovano in vendita c/o


LA SALAMANDRA shop


c.so Cavour - 25121 Brescia


e poi sono fresche e primaverili, giusto quello che si addice per la merenda di pasquetta!





TANTI AUGURI!

domenica 17 aprile 2011

HAPPY BIRTHDAY - FRAMMENTI DI CARTA!!!


E' già passato un anno, da quella giornata piovosa, dove un ricco gruppo di amici, parenti e affezionati si sono raccolti al baccanale organizzato per la nascita di "frammenti di carta".

Che serata...senza contare le orde di Sikh in festa, a rendere tutto più memorabile. Ieri a ricordo della giornata si è riproposta la stessa inverosimile situazione: multicolori indiani si sono riversati per strada, accompagnati da incomprensibili, ma affascinanti litanie, per la festa Baisakhi - la festa di Primavera. E' una delle festività più importanti per il popolo Sikh, inizio del periodo di raccolto, ma anche giornata per la celebrazione della loro identità religiosa, il Sikhismo. Fulcro della cerimonia, oltre la lettura dei testi sacri, è la tradizionale gatka, antica arte marziale, scandita dal ritmo di tamburi, che sta a rappresentare la lotta tra il bene e il male... "Frammenti di carta", insomma, non poteva scegliere giornata migliore per nascere; gli ottimi auspici si sono già rivelati, il suo primo anno è stato infatti ricco di novità e soddisfazioni.

Senza nulla togliere ai 7 anni passati ad "Osservatorio d'opera", dove ho condiviso gioie e dolori, fatiche e soddisfazioni con tre colleghi competenti e generosi; questa nuova situazione è stata una rinascita. Ho ritrovato i miei tempi, i miei spazi ed ho ripreso ad amare il mio lavoro, a sperimentare e studiare....e soprattutto ho ricominciato a SOGNARE....e questo è lo spirito che ci vuole per far bene e continuare per la strada che ho scelto o che forse mi ha scelta, una via irta e piena di insidie, ma per me tanto appagante.




mercoledì 13 aprile 2011