sabato 30 novembre 2013

ARCHIVI APERTI

#Domenicadicarta: Il 1° dicembre, una giornata intera per accedere al mondo degli Archivi di Stato, delle Soprintendenze archivistiche, delle Biblioteche pubbliche statali e delle loro preziose raccolte archivistiche e bibliografiche: da Nord a Sud, in giro per tutta la Penisola.
Aperture e dettagli su: http://www.beniculturali.it/mibac/export/MiBAC/sito-MiBAC/Contenuti/MibacUnif/Eventi/visualizza_asset.html_827807318.html

venerdì 29 novembre 2013

40 ANNI AL MASSIMO!

in TRIENNALE si sta festeggiando la fervida attività del concittadino Massimo Minini, gallerista d'arte contemporanea di fama mondiale e mancato assessore alla cultura di Brescia, con la mostra

Quarantanni d'artecontemporanea
Massimo Minini 1973–2013

 

Martedì alle ore 15 si potrà visitare con l'eccezionale Guida "Massimo Minini"...consiglio vivamente la partecipazione, previa iscrizione al seguente Link:  

 

http://www.triennale.it/it/calendario/calendario-eventi-list/3240-visita-guidata-con-massimo-minini


mercoledì 27 novembre 2013

RI_CONOSCERE le tecniche d'incisione e stampa....visita allo studio PACHIDERMA di Luciano Pea

s'inizia sempre così
la lastra è una superficie buia e sotto la mano su cui essa si posa è fredda
c'è distacco e indifferenza
quando l'ago incomincia a scalfirla il gesto è insicuro, timido e dissacrante insieme
ma un segno ne vuole un altro, a sostegno, e si procede
cautamente
lo strato bituminoso sollevato dall'ago si raggruma sugli orli, ed appare un riflesso: 
il segno luminoso di un'acqua
poi, lentamente, lo zinco acquista un tepore, la sua temperatura e quella della mano si integrano, si livellano e  il metallo perde la sua consistenza
e lievita
diventa cielo notturno, terra, laguna o lavagna della memoria
e l'occhio che segue il movimento della mano diventa la punta lucente di un bisturi
si l'occhio è lì, all'estremità della lancetta
non subito, naturalmente, e non sempre, ma il miracolo avviene
GIUSEPPE ZIGAINA
















 





















 







 
 
 
 
 

lunedì 25 novembre 2013

#donne #violenza #fontane #lana #rosso

#donne #violenza #fontane #lana #rosso

una città di libri.....

Dal 21 al 24 novembre Milano si trasforma in una libreria a cielo aperto con BOOKCITY, manifestazione culturale con incontri, presentazioni, lettura ad alta voce, seminari su libri antichi e moderni.

aspettando tempi migliori

Gentile Signora Licia, Ho visto il suo preventivo e proposta di lavoro per il RESTAURO XXX su carta, del Duomo di XXX. La ringrazio della sua disponibilità e delle sue proposte e idee, ma … valutato il tutto con i miei collaboratori, abbiamo ritenuto opportuno di soprassedere. Grazie e distinti saluti Don XXX

SCOPERTO IL PRIMO AUTORITRATTO FOTOGRAFICO!

http://www.insideart.eu/2013/11/25/il-primo-autoritratto-fotografico-della-storia-e-di-cornelius/

domenica 24 novembre 2013

che spettacolo accedere agli spazi espositivi di un collezionista....

giovedì 21 novembre 2013

Con la cultura si mangia!!!!

http://www.ilsole24ore.com/art/impresa-e-territori/2013-11-21/in-piemonte-si-mangia-la-cultura-boom-ingressi-musei-e-mostre-162355.shtml?uuid=ABUgCoe

mercoledì 20 novembre 2013

musica - grafica - libro.....3x1 in ROCKSTARS di Fausto Gilberti

Il libro "Rockstars", del concittadino Fausto Gilberti, condensa perfettamente la mia vita: musica, grafica, libri......nonostante ciò però, non è ancora parte della mia collezione, a breve colmerò tale mancanza.

Alcuni bozzetti, in esso pubblicati, li avevo visti lo scorso anno alla fiera d'arte contemporanea di Verona, http://frammentidicarta.blogspot.it/2012/10/arte-verona.html :  fantastici, ironici, minimal, ma al tempo stesso espressivi e caratterizzanti. E fu subito amore!

Non son l'unica ad apprezzare l'opera, ne ha parlato entusiasta anche Rollingstone,  con un'intervista all'artista e la pubblicazione di alcuni disegni.

Se ancora non siete convinti della validità del volume, di seguito la recensione dell'editore:

Gilberti
ROCKSTARS
L71 ISBN: 978-88-7570-282-3
Dimensioni: cm 30.0x21.0
Pagine: 196 Rilegatura: Brossura Lingue: Testi in italiano e inglese Collana: Opera Prezzo: € 22.00 Edizione: 1a edizione, Gennaio 2011 Prima Edizione Corraini: Gennaio 2011

Da Chuck Berry ai Cure, dai Rolling Stones agli Interpol, questo libro è un’agguerrita parata di rockstars selezionate, celebrate, consumate dall’ascolto e infine disegnate da Fausto Gilberti. Non un catalogo con pretese di completezza, ma il racconto per immagini di un incontro personale con il mondo della musica rock: dall’infanzia a tutto volume alla scoperta clandestina di future celebrità, l’entusiasmo per i protagonisti del rock è un tributo alle sensazioni che quella musica porta naturalmente con sé.

I disegni di Fausto Gilberti – affilati lavori in monocromo che corrodono i loro soggetti dal punto di vista di un’ironia irregolare – sono accompagnati dal racconto in prima persona della loro scoperta: aneddoti e impressioni che seguono l’andamento della storia della musica e degli strumenti con cui è stata ascoltata (radio, impianto hi-fi, lettore cd, ipod...). Allo stesso tempo, in questo libro ogni momento è presente e ogni novità va contaminata. Il suo spirito non è nostalgico, ma quello di chi è “sempre alla ricerca di facce nuove, perché ogni giorno se ne sentono delle belle”.

Fausto Gilberti è un artista. È un omino esile, con occhi grandi e stralunati, corpo statico e piatto, sguardo sorpreso e interdetto. Il suo luogo ideale è la cucina, dove lavora disegnando giorno e notte sopra un tavolo che veniva usato per fare il salame di maiale. È nato a Brescia 40 anni fa, sposato con Laura, ha due figli Emma e Martino.

lunedì 18 novembre 2013

psicotaxi! letture in taxi - Milano 21/11/2013

Copio e incollo da bookcitymilano.it A Milano un taxi entra nella vita delle persone per trasportarle in un blog: www.psicotaxi.it – il taxi e le sue confessioni – Ideato e scritto da una tassista, Sofia Corben. I suoi racconti sono stati pubblicati su alcune riviste e quotidiani. Di recente ha pubblicato il suo primo libro, Psicotaxi, per le Edizioni Universitarie Unicopli. Una tassista un po’ sgangherata, che lavora di notte in una Milano noir, piena di segreti e bugie. Nel 2013 ha ideato il taxi letterario, ovvero, ospita a bordo del suo taxi uno scrittore e il suo ultimo libro per un reading con avventori casuali. Il taxi letterario si moltiplica. Durante i giorni di Book City a bordo di alcuni taxi, in particolare quelli del radio taxi 4000, troverete uno scrittore. Per il tempo della corsa leggerà ai clienti alcune pagine del suo ultimo romanzo. Ogni scrittore autoprodurrà un video che sarà postato sul sito di BOOKCITY. PARTECIPANO Daniela Palumbo, Sotto il cielo di Buenos Aires (Mondadori Editore) Olivia H. Wetwood, Muto come un orsetto (Fratelli Frilli Editore) Sofia Corben, Psicotaxi (Unicopli Editore) Andrea Ferrari, Francesco Gallone, Riccardo Besola, Operazione Madonnina (Fratelli Frilli Editore) Davide Bregola, Tre allegri malfattori (Barbera Editore) Marco Drago, La prigione grande quanto un Paese (Barbera Editore) Andrea Bosco, I cavallieri del West (Le Mani Editore) Gianfranco Damico, Il Codice segreto delle relazioni (Urra Editore) Franco Bolelli, Si fa così (Add Editore) Carocci Massimiliano, Milano City Blues (Eclissi Editore) Alessandro Bonan, Anatomia di una voce (Cairo Editore) Lucia Tilde Ingrosso, Nessuno, neppure tu (Kowalski Editore) Carlo Casti e Max Pisu, Max quanto basta (Urra Editore) Elisabetta Zucchi, Come organizzare il matrimonio (quasi) perfetto (Urra Editore) Luca Crovi, Noir. Istruzioni per l’uso (Garzanti Editore) *Tutti gli eventi di BOOKCITY MILANO sono gratuiti e a ingresso libero fino a esaurimento posti, salvo diverse indicazioni*

mercoledì 13 novembre 2013

I SEGRETI DELLA CARTA GIAPPONESE spiegati a TORINO!

Uff, perché abito a Brescia???? ora vedo se c'è modo d'importare anche qua l'interessante corso, sulla fabbricazione e uso nel restauro della carta giapponese, che domani si farà GRATUITAMENTE a Torino http://www.maotorino.it/news.php?id=452

martedì 12 novembre 2013

cartografia contemporanea per bimbi

alla faccia di google Maps e del digitale, ecco una bella nuova uscita editoriale, da poter sfogliare, annusare e perché no, pasticciare Mappe / ANNO PUBBLICAZIONE / 2013 PREZZO / 22,00 EURO AUTORE / Aleksandra Mizielinscy , Daniel Mizielinscy STATO / In catalogo PAGINE TOTALI / 112 ISBN / 978883709274 LINGUA / Italiano LEGATURA / cartonato stampato FORMATO / 27.2 x 37 Le meravigliose illustrazioni di Aleksandra e Daniel Mizielinscy, una coppia di disegnatori di indiscusso talento, trasporteranno grandi e bambini in un'avventura straordinaria intorno al mondo. Un libro di grande formato che attraverso 51 mappe guiderà i bambini in un viaggio mozzafiato, alla scoperta di 42 paesi sparsi nei 5 continenti. Una grafica vintage per lasciarsi stupire dalle meraviglie della Terra! Le mappe non restituiscono solo una visione geografica del mondo, ma ricreano l'identità specifica di ogni stato raccontandone la storia, gli usi e costumi, i personaggi famosi, le piante e gli animali, i piatti e tutto ciò che di più "tipico" contraddistingue ogni paese! Mappa dopo mappa, il vero volto del mondo prenderà forma, e i bambini potranno finalmente esplorare le meraviglie e gli angoli più nascosti della Terra: dai geiser dell'Islanda alle carovane del deserto egiziano, dall'ornitorinco dell'Australia ai giganteschi baobab del Madagascar. Nessun atlante è mai stato tanto divertente!

far la carta a mano - da La Salamandra prove pratiche

Visto che questa nuova classe venne a Toscolano un paio di anni fa, ho deciso di far vedere e provare la fabbricazione della carta a mano nel laboratorio artigianale "La Salamandra", di Brescia.

Antonella ci ha così gentilmente omaggiato di un paio di ore, in cui ha rispiegato i caratteri salienti della storia e della tecina di produzione della carta. Ha, inoltre, messo a disposizione strumenti e materiali perchè ciascuno di noi realizzasse un foglio. Tale diverrà poi oggetto su cui far prove di risarcimento lacune, strappi e relativo ritocco.

domenica 10 novembre 2013

"C’erano quelli che leggevano e poi c’erano gli altri. Ci si accorgeva subito se uno era un lettore oppure no. Tra gli esseri umani non c’è differenza più grande..." (P. Mercier)

venerdì 8 novembre 2013

interrogazione parlamentare pro riconoscimento del titolo di restauratore

link di riferimento: http://www.senato.it/japp/bgt/showdoc/frame.jsp?tipodoc=Sindisp&leg=17&id=00722861&parse=si&toc=no Legislatura 17 Atto di Sindacato Ispettivo n° 3-00465 Atto n. 3-00465 (in Commissione) Pubblicato il 6 novembre 2013, nella seduta n. 136 MARCUCCI - Al Ministro dei beni e delle attività culturali e del turismo. - Premesso che: l'articolo 182 del decreto legislativo n. 42 del 2004, come modificato dalla legge n. 7 del 2013, consente, in via transitoria, di acquisire le qualifiche professionali di restauratore di beni culturali e di collaboratore restauratore di beni culturali a coloro i quali sono in possesso di determinati requisiti; secondo quanto stabilito dalla legge, la qualifica di restauratore è attribuita in esito ad un'apposita procedura di selezione pubblica, che è previsto debba concludersi entro il 30 giugno 2015 (art. 182, comma 1-bis); la nuova disciplina legislativa prevede altresì che con decreto del Ministro dei beni e delle attività culturali e del turismo siano definite le linee guida per l'espletamento della procedura, previa audizione delle organizzazioni imprenditoriali e sindacali più rappresentative (comma 1-ter); a tal fine, con decreto del Segretario generale del Ministero del 5 febbraio 2013, è stato istituito presso il Ministero medesimo il cosiddetto gruppo di lavoro "Qualifiche professionali in materia di restauro" che ha audito le organizzazioni imprenditoriali e sindacali più rappresentative nel periodo compreso tra il 3 e il 7 giugno 2013; malgrado siano trascorsi quasi 9 mesi dalla costituzione del gruppo di lavoro, a tutt'oggi, le linee guida di cui all'art. 182, comma 1-ter, non sono state ancora definite, il che ha di fatto impedito l'indizione della procedura di selezione pubblica prevista dalla legge; il prolungarsi dei tempi di attuazione della disciplina transitoria sta impedendo a migliaia di operatori di svolgere regolarmente la propria attività lavorativa, anche perché diverse soprintendenze hanno manifestato, nelle more degli esiti della selezione pubblica, incertezze in merito all'individuazione dei soggetti effettivamente abilitati ad eseguire gli interventi di manutenzione e restauro su beni culturali mobili e superfici decorate di beni architettonici, e ciò è fonte di grave pregiudizio per l'intera categoria professionale, si chiede di sapere: quali siano le ragioni di un simile ritardo, posto che l'elaborazione della normativa di attuazione richiedeva tempi assai più brevi; quali provvedimenti il Ministro in indirizzo intenda adottare per porre rimedio alla situazione di che si è venuta a creare; quali saranno i tempi di attuazione della disciplina legislativa, tenuto conto che la procedura di selezione pubblica dovrà concludersi entro il 30 giugno 2015.

sabato 2 novembre 2013

ricordi di frati cappuccini

Come tradizione il primo novembre, o giorni appresso questa data, mi reco alla mostra missionaria organizzata dai frati cappuccini di Brescia. Da un paio di anni l'esposizione viene fatta nella stanza che conserva una grande stampa che restaurai nel 2009, in occasione della mostra "800 anni in piena regola - l'arte di seguire Francesco da Cimabue ai giorni nostri".

EPILOGUS TOTIUS ORDINIS SERAPHICI P.S. FRANCISCI - riproduzione tardo ottocentesca (1881) dell'albero serafico disegnato da Carlo d'Arenberg e pubblicato per la prima volta ad Anversa nel 1650 come stampa a bulino/acquaforte.

dimensioni 181,5x144

Al di là della mercato solidale apparecchiato al di sotto della grande opera, rigorosamente sistemato a debita distanza*, la stampa sta visivamente bene. non ha avuto peggioramenti dopo che è stata tra le mie mani, riprova di un mio buon lavoro e un adeguato stato di conservazione, nonostante la stanza ove è posta, è normalmente usata e piuttosto luminosa.

*anche se dalla foto non si direbbe! il plexiglass di protezione non è ha contatto con la superficie dell'opera e quindi questa è salva da polvere, graffi, condensa ecc....