domenica 19 luglio 2015

Il libro d'artista esposto

Per la rassegna "aperitivi con le Muse", organizzato dalla Fondazione Cominelli di Cisano, oggi il dott. Paolo Bolpagni e la sig.ra Camilla Fiorin hanno intrattenuto i presenti discorrendo sul libro d'artista e sull'arte contemporanea.

Leit motive della conversazione è stata la mostra "Colophon. Sguardi sugli sviluppi dell'arte contemporanea. Da Castellani a Pomodoro" visibile nelle sale del Palazzo Cominelli, e composta dai libri d'artista editi dalla casa editrice del padre della sig.ra Fiorin.*



Il dott. Bolpagni, grande storico e cultore d'arte, nonché abile intrattenitore, ha condotto la conferenza con professionalità e ironia, tenendo la platea incollata alle sedie, nonostante la canicola estiva.

Molto interessante il taglio introduttivo, ma per me, più di tutto, è risultato edificante il dialogo tra Bolpagni e la sig.ra Fiorin. In poche domande, i due hanno delineato il modus operandi e la filosofia di una delle più importanti case editrici d'arte d'Italia, ove il libro d'artista è "sintesi delle arti: letteratura, poesia e musica", la cui fonte è da ricondursi alle visioni del fondatore, Egidio Fiorin e rese concrete da fini artigiani.

Insomma, Evviva il fare artigianale e la "pazzia" visionaria.

*http://frammentidicarta.blogspot.it/2015/07/cisano-e-gli-intrecci-di-colophon.html