martedì 9 luglio 2013

Oltre il pensiero. Quattordici ricerche attraverso la materia"

Quattordici ricerche? Io direi Quindici, si perchè una mostra non la fanno solo gli artisti, ma anche i galleristi/allestitori, e se non ci fosse stato Dario Bonetta, di ApluB contemporary art,  i Nostri non avrebbero avuto tutto questo risalto. Complice della buona riuscita dell'esposizione anche un palazzo spettacolare che, con i suoi stanzoni affrescati, gli stucchi e i pavimenti intarsiati, tutti rigorosamente fatiscenti doc (non parliamo del shabby chic commerciale che va tanto di moda, ma originale e affascinante degrado), darebbe risalto anche ad una mia opera del liceo ;-)

Lasciamo però parlare le opere, alcune mozzafiato per impatto coloristico, altre criptiche, altre da indagare, alcune "casuali", poche banali o mal riuscite. Ovviamente in molte si rivede e rilegge la storia dei Grandi che han fatto la storia dell'arte e non tutte possono essere capite o piacere, ma in fondo l'arte contemporanea è così. Io ho stilato la mia classifica, non necessariamente corrispondente alle sottostanti foto; non voglio influenzare nessuno, invito quindi ad andare in via delle Cossere 22 a Brescia e immergersi in un viaggio OLTRE IL PENSIERO.



OLTRE IL PENSIERO.
QUATTORDICI RICERCHE ATTRAVERSO LA MATERIA.
27 giugno-20 luglio
Palazzo Guaineri delle Cossere
contrada delle Cossere 22
Brescia

info: 030.5031203 - 338.1324177 
Dario Bonetta
 gallery@aplusb.it
espongono:
Graziano Folata (Milano, 1982); Max Frintrop (Obenhauser, D, 1982); Silvia Hell (Bolzano, 1983); Osamu Kobayashi (Columbia, SC, 1984); Marco Lampis (Cagliari, 1976); Marco La Rosa (Brescia, 1978); Fancesca Longhini (Brescia, 1985); Luca Macauda (Modica, 1979); Davide Mancini Zanchi (Urbino, 1986); Tiziano Martini (Soltau, 1983); Nicola Melinelli (Perugia, 1988); Paolo Meoni (Prato); Nazzarena Poli Maramotti (Montecchio Emilia, 1987); Aural Tools (progetto oggettuale/sonoro curato da Attila Faravelli, Milano).