martedì 31 maggio 2016

Museo nazionale della fotografia: piccolo grande gioiello dell'immagine

 
Aria di fine scuola, come non spendere le ultime lezioni in uscite didattiche, a corollario della teoria che ci ha tenute sedute per tutti questi mesi?

Ecco, dopo la "fondazione Ugo da Como", quest'oggi ho portato la mia classe al
MUSEO NAZIONALE DELLA FOTOGRAFIA
di Brescia, dove la curatrice, dott.ssa Luisa Bondoni, ci ha mostrato vecchi esemplari di fotografie.


 
 
Questa gita era necessaria dopo la lezione sui procedimenti  fotografici, da me sintetizzati la scorsa settimana, senza, purtroppo, avere esemplari fisici da mostrare.
 
 

  
  Per capire è necessario vedere.

Con grande passione e profonda conoscenza, Luisa ci ha mostrato una piccola parte delle fotografie ivi conservate, sciolto grandi dubbi e mostrato procedimenti che ignoravo (ad es. la resinotipia e la miniatura dorè). E, sebbene abbia aperto album e cassetti, spendendosi al meglio, non ci è stato possibile visionare gli oltre 10.000 (!!!) esemplari che compongono l'archivio, e che via via stanno catalogando e digitalizzando. 
Insomma, questo piccolo museo, conserva un ricchissimo e vasto patrimonio da studiare e visionare, che, per nostra fortuna, viene esposto gratuitamente al pubblico, a rotazione, nelle vetrine orizzontali che arredano la sala delle conferenze. 

  Le sale espositive interne, invece, presentano, in maniera permanente, alcuni esemplari di fotografia storica e gli strumenti per la ripresa e che nel tempo si sono susseguiti: una ricca esemplificazione, a partire dalle prime camere oscure, fino alle primitive macchine digitali.
 
specchio di un dagherrotipo
esempio di ambrotipo inglese
esempio dello stesso ambrotipo a diversa luce 
miniatura dorè
album "preformato" e costituito da cartoncini decorati a cromolitografia


Il museo è molto vivo, ed oltre alle esposizioni permanenti e temporanee, è attivo con conferenze, seminari e altri incontri sulla fotografia. Poco tempo fa, ad esempio, è stato teatro della presentazione online dell'archivio Negri 
(ne parlai qui: http://frammentidicarta.blogspot.it/2016/04/un-archivio-per-tutti.html)
evento al quale, purtroppo, non riuscii a partecipare. Ma ho buoni propositi per i futuri incontri.....

Insomma, è stata un'ottima visita e spero che questo mio piccolo e veloce post possa averVi incuriosito, e che sia stimolo per una capatina a visitare questo piccolo grande gioello nascosto.