mercoledì 15 giugno 2016

PERLE DI CLIENTI

Cara Licia,

SVBEEV (ovvero saluti, usando un'espressione Latina "ciceroniana" - le abbreviazioni non le hanno inventate i millenials di WhatsApp!)

(...)

SVBEEV sta per “Si vales, bene est, ego vale” (se stai bene, è buona  cosa, io sto bene). I romani, gente pratica, si erano resi conto che all’inizio delle lettere si scambiavano sempre piú o meno gli stessi convenevoli. Quindi, per passare subito direttamente a quello che volevano dire, li avevano formalizzati in tutta una serie di acronimi come questo, e tutti sapevano cosa volevano dire.  Come dicevo, avevano anticipato il linguaggio degli SMS e di WhatsApp di ca 2000 anni!

(...)

a presto

M.