lunedì 29 gennaio 2018

Resilienza

Cos'è davvero la RESILIENZA?

Se ne parla tanto ed è una competenza molto importante non solo per noi persone altamente sensibili. Ma cos'è davvero?
Non confondiamo resilienza con resistenza.

Resistenza deriva da re-sistere, (fermare indietro) e significa fermare respingendo, non cedere ad una forza.

Resilienza viene da re-silire (saltare, fare balzi, zampillare) col significato immediato di saltare indietro, ritornare in fretta, rimbalzare. Ci da subito un’immagine di intenzione vibrante, di vitalità, di movimento, di elasticità, di dinamica flessibilità. E anche altro: c’è una forza, certo, che però viene usata non “contro qualcosa” ma “per sé stessi”.

Resistere è chiudersi di fronte alle esperienze, irrigidirsi, opporsi, contrastare, difendersi, sopportare. E, facilmente, spezzarsi.

Avere resilienza è restare aperti, fiduciosi, flessibili, dinamici, determinati, vitali nonostante tutto e tornare naturalmente in equilibrio dopo ogni colpo, senza frammentarsi. E la resilienza si può imparare