venerdì 8 febbraio 2013

biblioteca

Quest'anno sono stata incastrata a seguire una tesi, fortunatamente come corelatrice....dal testo rubo questa citazione molto poetica ed efficace:


Una biblioteca» ha scritto Giorgio Manganelli «è molte, strane, inquietanti cose; è un circo, una balera, una cerimonia, un incantesimo, una magheria, un viaggio per la terra, un viaggio al centro della terra, un viaggio per i cieli; è silenzio, ed è una moltitudine di voci; è sussurro ed è urlo; è favola, è chiacchiera, è discorso delle cose ultime, è memoria, è riso, è profezia; soprattutto è un infinito labirinto, e un enigma che non vogliamo sciogliere, perché la sua misteriosa grandezza da’ un oscuro senso alla nostra vita quel senso che la pubblicità va cercando di cancellare»