domenica 28 aprile 2013

Pazienza.....santa? mah....


in molti vedono in me una caratteristica entro cui. invece, io non mi ci riconosco per nulla: LA PAZIENZA.

così' ne ho cercato il significato per indagare la questione, visto che io ho un'idea tutta mia su tale attitudine:



pazienza

[pa-zièn-za]

s.f.

1 Virtù di chi sopporta, anche a lungo, i mali, le avversità, le noie con serenità, rassegnazione, comprensione, tolleranza:avere, non avere p.molta, infinita, poca p.soffrire con p.;c'è voluta tutta la mia p.
‖ Qualità di chi sa attendere senza insofferenza: non ha avuto la p. di aspettarearmarsi di santa p.
‖ Abbia pazienza, abbia la pazienza, formula di cortesia, di scusa o di esortazione: abbia p., non l'ho fatto apposta;abbia p., mi ascoltiabbia la p. di attendere in anticamera
‖ Far perdere, far scappare la pazienza a qualcuno, irritarlo
‖ La pazienza di Giobbe, proverbiale perché infinita
‖ Pazienza!, espressione di rassegnazione: p., aspetteròse non l'avesse saputo, p., ma gliel'avevo ripetuto proprio poco fa
‖ Una pazienza da santo, molto grande
2 estens. Tenacia; qualità di chi attende a qualcosa con perseveranza, calma, precisione e abilità: lavoro che richiede p.ci vogliono anni di studio e di p.
‖ Giochi di pazienza certosina, precisi, calmi e meticolosi
‖ SIN. meticolosità
6 ant. Patimento, pena, sofferenza

Tra le varie accezioni direi che scarto la remissivita' e il patimento, altre mi sono piu' congeniali, come la tenacia, la perseveranza e l'autocontrollo (che e' piu' "dimenticare temporaneamente")

In realta' credo che l'essere pazienti, in senso negativo e di soppportazione verso qualcosa, e' direttamente proporzionale a quanto questa situazione ti infastidisca, non sia con te in sintonia, pertanto devi sforzarti per viverla. Quando si tratta di un'attivita' o un sentimento a te affine, invece, la risoluzione, per quanto lunga possa essere, e' normalita', godimento e realizzazione. Ad esempio odio fare i puzzle, mi snerva dover cercare e provare centinaia di pezzi a comporre un'immagine, getto la spugna dopo dieci minuti; d'altra parte, invece, posso passare delle ore senza accorgermene per ricomporre una stampa in frantumi....non si tratta in fondo dello stesso procedimento? eppure nel primo caso sono impaziente ed intollerante, nel secondo tranquilla e rilassata....

Personalmente percepisco che: "Pazienza si ha quando si e' di fronte ad un'attivita o un'attesa che non ci appartiene e della quale siamo disinteressati..."