lunedì 14 settembre 2015

la tutela dei beni librari torna allo Stato

In questi giorni di riapertura Bando "riconoscimento del titolo di restauratore" e relativo completamento dei documenti atti a certificare il mio lavoro, ho scoperto che ad agosto è stata varata una nuova legge, che ha disposto il "ritorno" allo Stato delle Soprintendenze ai beni librari, delegate alle Regioni nel 1972.

 A queste Soprintendenze è affidata la tutela del patrimonio librario non statale, quindi una fetta assai cospicua dei beni librari e a stampa italiani e dunque tutti i provvedimenti relativi alle autorizzazioni dei prestiti in occasione di mostre, degli interventi di restauro ecc. Nulla si sa sui modi e i tempi di questo rientro di competenze, di certo non prevedo nulla di buono. Già le Soprintendenza ministeriali sono oberate di tante incombenze, alle quali non riescono a star dietro, causa la spending review e il blocco delle assunzioni, aggiungere altri oneri non è di certo d'aiuto.

Poveri noi....