domenica 2 dicembre 2012

once upon a time: architetti-disegnatori

Non me ne vogliano gli architetti contemporanei, sicuramente molto preparati, e della cui categoria fanno parte parecchi amici, ma quando questa disciplina era studiata nelle ACCADEMIE, era tutta un'altra cosa. Mi riferisco ovviamente al "rendering" dei progetti, senza entrare nel merito della preparazione scientifico/tecnologica.

Tra i disegni su cui il restauratore di carta si trova spesso a lavorare, vi sono i cosiddetti disegni accademici e tra questi non sono rari i progetti e i prospetti archettonici. Immagini delineate sapientemente a matita, china e colorite all'acquarello, con la rappresentazione perfetta e minuziosa dei materiali da impiegare per le costruzioni.

Si è capaci ancora a fare tavole così? Sicuramente il tempo fuggente e lo strumento informatico non sono incentivanti e agevolanti produzioni del genere, ma credo anche che le capacità disegnative siano nel frattempo diminuite, anche per assenza di insegnamenti e esercitazioni a riguardo.








Fortuna esistono vecchie collezioni su cui metter mano!